Come si lucidano le scarpe? Come si puliscono?


Prendersi cura delle proprie scarpe non è solo "dovere"... è un piacere!

Questo semplice e veloce rituale, non solo ti permetterà di avere sempre scarpe ben tenute e meglio conservate nel tempo, ma può diventare un piacevole appuntamento.

Piccoli gesti per la cura delle calzature.

Bisogna dire anzitutto che piccoli gesti quotidiani possono fare una grande differenza.

Ad esempio l'uso quotidiano del calzascarpe, evita quella spiacevole usura e la deformazione del calcagno delle nostre calzature che spesso provochiamo quando sforziamo il piede per infilarle.

Se il calzascarpe è un comodo e utile strumento che ti raccomandiamo di usare quando infili le scarpe, il tendiscarpe o il tendistivale sono un altro accessorio fondamentale per la buona conservazione delle tue calzature.

Il tendiscarpe, meglio se in aromatico legno di cedro, durante la notte assorbe l'eccesso di umidità dalla pelle e del cuoio che assorbono il calore e la sudorazione del tuo piede durante il giorno, assicurando una naturale conservazione delle calzature nel tempo. La molla metallica a spirale con cui sono realizzate queste forme serve a mantenere la corretta tensione della tomaia, salvaguardando la calzata, l'aspetto e quindi l'eleganza delle scarpe.

Il tendistivale invece ha la funzione di conservare il gambale in pelle del tuo stivale sempre ben "stirato" e impeccabile anche dopo un lungo periodo di inutilizzo. Facile da inserire senza sforzo, grazie alla pratica molla, il tendistivale terrà in tensione la pelle del gambale quando non lo indossi, favorendone la conservazione ottimale e una maggiore durata nel tempo. Può essere utilizzato in abbinata al tendiascarpe.

Lucidare le scarpe con tomaia in pelle

Per lucidare le tue calzature in pelle, siano esse sportive o eleganti, devi anzitutto procedere ad una pulizia della tomaia dalla comune polvere e dai residui di sporco provocati dall'uso quotidiano. Per questa operazione utilizza un panno asciutto e una spazzola di setola pulita. Una volta rimosso lo sporco dalla tomaia, procedi ad applicare sulla tomaia stessa il lucido del colore corrispondente. Ti raccomandiamo di utilizzare un lucido di qualità, una crema che sia un naturale "ricostituente" per la pelle delle tue calzature e una spazzola di setola morbida, per evitare graffi o abrasioni. Utilizza poco lucido alla volta. Per i pellami colorati fai molta attenzione a trovare il colore corrispondente, altrimenti utilizza il lucido neutro. Con la spazzola spalma in modo omogeneo il la crema lucidante su tutta la superficie della scarpa, applicando una leggera pressione ma con delicatezza. Assicurati che l'intera superficie della tomaia risulti coperta con il lucido, quindi lascia la scarpa per qualche minuto a "riposare", permettendo così al lucido di penetrare nei pori della pelle. Dopo qualche minuto, tenendo saldamente in mano o tra le ginocchia le calzature, spazzola vigorosamente (ma senza esagerare...) la pelle in modo da rimuovere eventuali residui superficiali di lucido. Ripeti questa operazione finché la superficie della pelle non avrà assorbito in modo omogeneo e completo la crema lucidante. A questo punto prendi un panno (di cotone andrà benissimo) e strofina energicamente la tomaia per ottenere l'effetto "lucido" delle scarpe come nuove. Ricorda che la in queste operazioni di lucidatura puoi coinvolgere anche la parte visibile della suola in cuoio, del tacco e del guardolo (se presente) che beneficeranno allo stesso modo del trattamento.