Comprendere le scarpe da uomo non e’ difficile. Come per la maggior parte delle cose se si seguono delle linee guida il tutto puo’ risultare piu’ semplice.
Questa e’ una piccola guida che potra’ aiutare l’uomo a scegliere lo stile giusto della calzatura da abbinare al proprio abbigliamento.

Scarpa Oxford:
La piu’ elegante in assoluto e’ la scarpa Oxford (o Balmoral Oxford)
Se nera puo’ essere abbinata con un gessato o abiti eleganti scuri per occasioni come ricevimenti, matrimoni, funerali etc.
La versione in marrone puo’ essere utilizzata con abiti in tweed ed anche con giacche sportive.
Se riporta delle decorazioni in punta e’ sicuramente meno formale. In nero si abbina felicemente con abiti di tessuto morbido tipo Principe di Galles
Ogni uomo che possiede un abito dovrebbe possedere almeno un paio di scarpe oxford.


Scarpa Derby (Blucher per inglesi e americani):
Una Scarpa Derby si adatta a chi non e’ obbligato dalle circostanze ad indossare l’elegantissima Oxford. Comunque sia, la versione in nero ha un aspetto abbastanza formale.
Quelle con quattro o sei occhielli allungano il piede poiche’ la mascherina e’ piu’ visibile, quelle a tre occhielli sono sicuramente piu’ eleganti.
Con una punta liscia, se in marrone testa di moro, puo’ anche essere calzata con il completo da ufficio.
Esistono Scarpe Derby anche con punta decorata impunturata ed assumono un aspetto piu’ sportivo e si adattano perfettamente ad un look curato per il fine settimana.


Il Mocassino (Loafers o Slip-on):
Calzatura informale, comoda e pratica non avendo stringhe. Anche se nell’uso comune vengono accettate anche con abbigliamento piu’ classico, se ci si vuole attenere alle regole dovrebbero essere evitate in situazioni formali.
I mocassini (loafers) dalla forma allungata che hanno sulla mascherina una cucitura decorativa a mano sono comunque una elegante alternativa alle scarpe stringate. A seconda del coloro lo si puo’ abbinare ad un guardaroba formale, il nero rappresenta la scelta migliore.


MonkStrap, ovvero la scarpa con la fibbia:
Il suo nome deriva dal fatto che la fibbia ricorda i sandali dei monaci. Viene apprezzata per l’aderenza al piede e per la praticita’ della fibbia al posto delle stringhe.
E’ una via di mezzo tra la scarpa formale stringata e il mocassino sportivo.
E’ consigliabile indossarle con pantalone aderente e stretto in fondo. Se non si e’ inclini verso tale stile di pantalone e’ meglio scegliere la scarpa stringata. Per gli amanti del genere sono molto apprezzate sia in pelle che nella versione scamosciata.


Lo Stivaletto da uomo:
Questo tipo di calzatura e’ nata per preservare il piede dalle intemperie, quali acqua, fango, neve.
E’ comunque abbinabile ad una giacca sportiva, sotto uno spezzato, o jeans. Con l’abito e’ concesso solo nel caso le condizioni atmosferiche siano quelle di cui sopra.

Reader Interactions

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

17 − 15 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.